Ex Caserma Simeto a Cagliari. Riconversione degli Ex Magazzini Aeronautica

Il Provveditorato interregionale per le Opere Pubbliche Lazio Abruzzo Sardegna ha indetto un concorso di progettazione per l’acquisizione del progetto di fattibilità tecnica ed economica al fine della rifunzionalizzazione dell’ex Caserma Simeto, da realizzarsi attraverso la riconversione degli «Ex magazzini Aeronautica» di Sant’Avendrace nella Direzione Provinciale e gli Uffici Territoriali di Cagliari.

L’oggetto del concorso costituisce uno dei primi passi nell’attività di riqualificazione di un importante quadrante urbano che il Comune di Cagliari sta portando avanti con il programma generale denominato Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza del quartiere di Sant’Avendrace. Si tratta di interventi consistenti che cambiano le caratteristiche del quartiere. In particolare si segnala l’intervento del lotto C “rifunzionalizzazione dell’ex mattatoio di via Po per housing sociale e servizi, quello più vicino all’area oggetto di intervento. Si richiede quindi ai concorrenti un’attenzione particolare, delle previsioni future, mirata a inserire l’intervento in un contesto unitario di alta qualità urbana e sociale.

L’Agenzia delle Entrate e i progettisti incaricati, avranno dunque la possibilità di rendere la sede della nuova cittadella finanziaria un primo simbolo rappresentativo di tale riqualificazione mediante un intervento integrato con quello comunale, per la forma urbana, l’interfaccia con lo spazio pubblico, l’accessibilità e le relazioni con il contesto. In particolar modo, si auspica il contributo attraverso un’accurata analisi e verifica della progettazione dei vuoti, delle sue connessioni, della gerarchia degli spazi pubblici e della qualità urbana degli stessi, avendo come riferimento i flussi pedonali provenienti dalla via Simeto e dalla via Po.

Il costo stimato per la realizzazione dell’opera è di € 35.000.000,00, al netto di I.V.A., oltre ad € 1.225.000,00 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. Sopralluogo (obbligatorio), entro il 23.07.2018

Premi

  • al 1° classificato 290.224,59 euro,

  • dal secondo fino al quinto classificato è previsto un rimborso spese pari a 18.139,04 euro ciascuno

Al vincitore verrà affidata anche la progettazione di livello definitivo, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, la progettazione esecutiva ed il coordinamento della sicurezza in fase esecutiva tramite procedura negoziata senza bando ai sensi dell’art. 63, comma 4, del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii.

Fonte: UnioneArchitetti.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.