È possibile effettuare l’aggiornamento RSPP Online?

corso di aggiornamento rspp 40 ore

La sicurezza sul posto di lavoro non deve mai essere sottovalutata o percepita come una “seccatura” da parte del datore di lavoro. Ogni persona ha il diritto di lavorare in luogo che metta al primo posto la sicurezza di ogni dipendente e, d’altro canto, ogni lavoratore ha il dovere di rispettare pedissequamente le normative vigenti.

Non esiste negligenza o distrazione, perché le conseguenze del mancato rispetto, anche di una sola norma, possono essere fatali o portare a infortuni gravissimi. In ogni azienda è quindi fondamentale la presenza di una figura professionale che vigili sull’ambiente di lavoro, accertandosi in prima persona che vengano rispettate le normative in vigore, e che sia un sorvegliante severo e inflessibile del comportamento dei lavoratori, chiamati a rispettare le leggi in vigore sulla sicurezza, grandi o piccole che siano.

Questa figura professionale è detta RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) e può essere: un lavoratore dipendente, lo stesso datore di lavoro (ma solo in determinati casi) o un libero professionista a partita IVA, esterno all’azienda. Il suo ruolo è quello di vigilare su ogni aspetto della sicurezza, facendosi portavoce delle esigenze dei lavoratori e organo di controllo del datore di lavoro per quanto riguarda il rispetto delle norme.

Come detto, il ruolo dell’RSPP è obbligatorio per legge in ogni ditta, e può essere ricoperto da una serie di figure. Per diventare RSPP è necessario frequentare un corso di formazione, al termine del quale si otterrà la licenza di RSPP per l’azienda.

Ma la sicurezza è in continuo aggiornamento, con l’introduzione di nuove norme e nuovi strumenti,  per questo motivo la legge stabilisce che l’RSPP di ogni azienda debba frequentare un corso di aggiornamento ogni cinque anni, pena una multa salata, il carcere e il ritiro della licenza di RSPP.

Potrebbe anche interessarti: Quali sono le sanzioni per il mancato aggiornamento RSPP

Fino a qualche anno fa era obbligatorio frequentare fisicamente un corso di durata variabile a seconda del settore di appartenenza dell’azienda, ma oggi, con il rapidissimo sviluppo del web e del settore dell’E-Learning è possibile anche frequentare dei corsi certificati di aggiornamento RSPP da casa o dal posto di lavoro, guardando i video sul proprio PC e se richiesto, compilando dei moduli online.

Ma è davvero possibile frequentare questi corsi in E-Learning?

Si, è necessario trovare una piattaforma di apprendimento elettronico (E-Learning) certificata che ospita dei video che illustrano i vari aggiornamenti. Il corso ha durata variabile a seconda della fascia di rischio dell’azienda e alla fine del corso viene rilasciato un attestato di partecipazione che certifica il completamento del corso e quindi il diritto di proseguire con il ruolo di RSPP per i successivi 5 anni.

Il certificato può essere ricevuto in formato elettronico o stampato (è sempre meglio averli entrambi) ed è molto importante assicurarsi che il portale scelto abbia tutte le autorizzazioni in regola per poter svolgere questo compito.

Grazie all’E-Learning sarà possibile frequentare questo importante corso senza perdere tempo in viaggi, comodamente da casa o dall’ufficio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.